Che cosa è un Consortium Agreement?

Nei programmi di finanziamento della Commissione Europea, laddove i beneficiari siano più di uno, è necessario regolare i rapporti tra di loro in maniera tale da assicurare la corretta e più efficace esecuzione degli impegni assunti nei confronti della Commissione (stabiliti nel «Grant Agreement» (GA).
A questa esigenza risponde il «Consortium Agreement» (CA) (previsto all’art. 24 del Regolamento (CE) n. 1906/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006), il quale disciplina appunto i rapporti tra i partecipanti al progetto.

In particolare il CA riguarda:

  • l'organizzazione interna del consorzio dei componenti del progetto, 
  • la distribuzione del contributo finanziario della Commissione, 
  • le regole condivise sulla distribuzione del contributo, 
  • le regole condivise sulla disseminazione dei risultati e sulla proprietà intellettuale,
  • la soluzione di possibili contraversie interne,
  • i patti tra partecipanti in materia di responsabilità, indennizzo e riservatezza.

La gestione della proprietà intellettuale nel Consortium Agreement

Il CA può essere considerato come la traduzione degli impegni a carattere giuridico che i beneficiari assumono tra di loro con riferimento alla valorizzazione dei prodotti che deriveranno dalla ricerca scientifica. 

Il documento “Analisi ragionata della sezione dedicata alle regole di proprietà intellettuale del Consortium Agreement” ha l’obiettivo di introdurre ed approfondire le sezioni del Consortium Agreement dedicate alla disciplina delle regole relative ai diritti di proprietà intellettuale con riferimento alle conoscenze preesistenti («background») ed alle conoscenze acquisite («foreground»).
Questo approfondimento può rappresentare un utile strumento per docenti, ricercatori e dottori di ricerca dell’Ateneo nella fase di avvio di un progetto finanziato dalla Commissione Europea.

Nella sezione “download” è possibile scaricare alcuni documenti sulla struttura e sui contenuti del Consortium Agreement.