Il Regolamento Brevetti dell’Università degli Studi di Trento, emanato con D.R. 3 ottobre 2006, n. 710 disciplina le procedure volte a favorire la brevettazione dei risultati della ricerca e la loro valorizzazione economica, a gestire l’eventuale cessione all’Ateneo di dei diritti patrimoniali su un’invenzione di titolarità di un dipendente o di un afferente all’università e, infine, a far partecipare in misura rilevante gli inventori alle utilità derivanti dalla valorizzazione del brevetto stesso.