Il corso di laurea triennale in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro (classe L/SNT4),  è un corso interateneo, offerto dall’Ateneo di Trento unitamente all’Università di Verona, in collaborazione con l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia autonoma di Trento. 

Il corso è a numero programmato (14 posti per l'a.a. 2017-2018).

È obbligatorio frequentare almeno il 75% della didattica in aula e il 100% dell’attività di tirocinio, previsto  in ciascun anno.

Le lezioni si tengono presso il PoloUniversitario delle Professioni Sanitarie a Trento (via Briamasco, 2) e in minima parte a Rovereto.

Chi è il Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro

È un professionista sanitario, il cui profilo è definito dal D.M. n. 58/1997. È impegnato nella promozione e tutela della salute pubblica e svolge tutte le attività di prevenzione, verifica e controllo in materia di igiene e sicurezza ambientale nei luoghi di lavoro, di igiene degli alimenti e delle bevande, di igiene e sanità pubblica veterinaria, di igiene e protezione ambientale. 

Cosa fa il Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro

Al laureato in Tecniche della prevenzione  è  richiesto, a titolo di esempio, di saper:

  • gestire con autonomia e responsabilità le attività di prevenzione, verifica e controllo sulla qualità degli ambienti di vita e di lavoro;
  • definire le priorità degli interventi sulla base dei bisogni di salute e sicurezza, delle esigenze organizzative  e dell’utilizzo ottimale delle risorse disponibili;
  • progettare, realizzare ed erogare, collaborando con altri professionisti, interventi informativi ed educativi di controllo e prevenzione dei fattori di rischio rivolti al singolo e a gruppi;
  • gestire gli interventi di prevenzione e controllo per assicurare la sicurezza e la salubrità degli alimenti e delle bevande destinate all’alimentazione, dalla fase produttiva al consumo;
  • identificare, analizzare e valutare i fattori di rischio per la sicurezza e per la salute (impianti e attrezzature, agenti fisici, chimici, biologici, fattori psicosociali, organizzativi ed ergonomici) e individuare le tecniche e misure di prevenzione più efficaci e appropriate al problema evidenziato;
  • gestire le attività istruttorie finalizzate al rilascio di autorizzazioni o nulla osta tecnico-sanitari;
  • interpretare e gestire le attività di controllo nell’applicazione delle previsioni legislative e regolamentari in materia di prevenzione sanitaria e ambientale nell’ambito e nel rispetto delle proprie competenze.

Dove lavora

Il laureato in Tecniche della prevenzione opera nei servizi di Sanità Pubblica del Sistema Sanitario Nazionale; nei servizi di prevenzione e protezione di strutture pubbliche e aziende private; nel settore  pubblico ambientale delle Agenzie Regionali o Provinciali per la prevenzione, protezione e controllo ambientale; in aziende private come responsabile o consulente interno per aspetti di igiene alimentare, sicurezza sul lavoro e sicurezza ambientale;  come consulente in regime libero professionale.

Ammissione

Per accedere al Corso è necessario superare un esame di ammissione (prova con test a scelta multipla) ottenendo un punteggio che consenta di posizionarsi utilmente in graduatoria. L’esame di ammissione per l’a.a. 2017-2018 si terrà il 13 settembre.

Modalità e tempistiche di iscrizione all’esame sono pubblicate sulla pagina del corso di studio dell'Università di Verona (vedi i link utili) 

Contatti: 
Polo Universitario Professioni Sanitarie di Rovereto
Segreteria del Corso di Laurea
tel. 0464.403140
segreteriaclrov [at] apss.tn.it

Segreteria studenti UniVr
tel. 045 8027229
Ufficio immatricolazioni UniVr
tel. 045 802 8260