La Notte dei Ricercatori è una mega manifestazione che si svolge simultaneamente ogni anno, in una sola notte di Settembre, in centinaia di città Europee e non.

È un'iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca.

Obiettivo de La Notte dei Ricercatori è offrire ai cittadini e a tutta la comunità del territorio la possibilità di confrontarsi in situazioni informali con ricercatrici e ricercatori entrando in contatto con la passione che li anima, la motivazione che li ispira, il metodo che applicano ed i risultati che ottengono. 

Anche Trento ospita La Notte dei Ricercatori: una notte dedicata alla ricerca e ai suoi protagonisti. Un momento di condivisione e di apertura tra le istituzioni di ricerca e i cittadini. Una festa che idealmente collega i ricercatori trentini ai loro colleghi in oltre 300 città d’Europa. La “Notte dei ricercatori 2017” si è svolta il 29 settembre al MUSE - Museo delle Scienze, in via Corso del Lavoro e della Scienza 3, nel complesso de Le Albere a Trento.

Molte sono state le iniziative in programma, tra cui: corner scientifici, incontri con la ricerca e cene con ricercatori e ricercatrici. Ospite d’onore di quest’anno è stato il premio Nobel per la fisica Wolfgang Ketterle, che ha coinvolto il pubblico con curiosi esperimenti raccontando la sua ricerca sugli di atomi freddi con temperature prossime allo zero assoluto.

L'evento è stato organizzato dall'Università di Trento, dalla Fondazione Bruno Kessler, dalla Fondazione Edmund Mach e dal MUSE Museo delle Scienze in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento e con il patrocinio del Comune di Trento.