Sito web del Corso

Coordinatore: prof. Alessandro Pegoretti
Vice Coordinatore: prof.ssa Sandra Dirè

*Fino all'a.a. 2012-2013 il Dottorato aveva la denominazione "Ingegneria e Scienza dei Materiali".

Obiettivi formativi del Corso
La MMSE International Doctorate School attiva presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale costituisce parte integrante dell’offerta didattica di terzo livello dell’Università e si pone l’obiettivo di formare figure professionali con conoscenze e capacità tali da poter assumere responsabilità di ricerca, progettazione e produzione in settori tecnologicamente avanzati dell’ingegneria industriale, ed in particolare nel settore dei materiali avanzati, nel settore della meccatronica e dell’ingegneria dei sistemi.

Fra gli ambiti di ricerca più significativi nel settore della Scienza ed Ingegneria dei Materiali vanno ricordati i materiali nanostrutturati (leghe metalliche, polveri ceramiche, sistemi inorganici da sol-gel e i nanocompositi), la metallurgia delle polveri, i materiali biocompatibili e per applicazioni biomedicali, le tecnologie biomediche e sanitarie (sviluppate in particolare presso il centro BIOtech a Mattarello), i materiali polimerici e compositi, i materiali per l'energia (fotovoltaico, solare termico, celle a combustibile, immagazzinamento di idrogeno), la chimica dei materiali, i vetri e i ceramici ad elevata resistenza meccanica, i rivestimenti e i trattamenti superficiali, i fenomeni di usura, corrosione e fatica meccanica, il degrado dei materiali, la caratterizzazione sperimentale e la modellazione numerica del comportamento meccanico dei materiali nei componenti strutturali, la modellazione atomistica dei materiali, gli impianti chimici e le tecniche di indagine dei materiali, tra cui le microscopie (elettroniche, ottiche e a forza atomica), l'NMR, l’analisi termica e l’analisi microstrutturale e micromeccanica mediante diffrazione di raggi X.

Le attività di ricerca in Sistemi Meccanici e Meccatronici si basano su un approccio multi-disciplinare, che riflette gli sviluppi più avanzati del Concurrent Engineering. Gli argomenti di ricerca includono (ma non si limitano a): veicoli e sistemi robotici autonomi, modellistica e simulazione di sistemi meccatronici, macchine utensili e tecnologie di lavorazione intelligenti, innovazione di prodotto, modellistica, simulazione e controllo di processo, sistemi di misura e sensor data fusion, accessibilità e sistemi di assistenza, modellazione del movimento umano, meccanismi per applicazioni spaziali, analisi numerica e sviluppo di software per simulazione ed ottimizzazione dinamica, controlli e stima ottima di sistemi lineari e non lineari e ibridi.

Per l’area dei Sistemi Elettronici e dei Sistemi Microelettronici Integrati le tematiche di ricerca riguardano la progettazione e lo sviluppo di dispositivi e sistemi finalizzati ad acquisire, elaborare e gestire segnali ed informazioni utili per la soluzione di problemi di interesse per l’industria e la società. Tra gli ambiti di ricerca attivi si ricordano la microelettronica, i microsensori ed i sistemi embedded comunemente inseriti in apparati per l’automazione, apparecchiature biomedicali, gli strumenti avanzati per ricerca di frontiera (ad esempio per la fisica delle particelle elementari), i sistemi di sorveglianza e assistenza, i sistemi on chip (SoC) e ultra-low power, le metodologie di acquisizione ed elaborazione dati e i sistemi di misura distribuiti.

Ulteriore ambito di ricerca è quello della Ricerca Operativa, ossia dello sviluppo di modelli quantitativi per le decisioni e per l'analisi dell'efficienza economica, della produttività e della qualità dei processi; delle tecniche di ottimizzazione matematica e di simulazione su computer; dei sistemi informativi gestionali e sistemi e metodi di supporto alle decisioni; della rappresentazione del rischio e dell'incertezza nel problem solving.

In ognuno di questi settori, così come in molti altri ad essi collegati, è possibile svolgere tesi di dottorato che spaziano da argomenti di base a progetti di sviluppo industriale.

Settori scientifico-disciplinari (MIUR)

CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
ICAR/01 Idraulica
ING-IND/12 Misure meccaniche e termiche
ING-IND/13 Meccanica applicata alle macchine
ING-IND/14 Progettazione meccanica e costruzione di macchine
ING-IND/15 Disegno e metodi dell’ingegneria industriale
ING-IND/16 Tecnologie e sistemi di lavorazione
ING-IND/21 Metallurgia
ING-IND/22 Scienza e tecnologia dei materiali
ING-IND/23 Chimica fisica applicata
ING-IND/34 Bioingegneria industriale
ING-INF/01 Elettronica
ING-INF/04 Automatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni
ING-INF/07 Misure elettriche ed elettroniche
MAT/08 Analisi numerica
SECS-S/06 Metodi matematici dell’economia e delle scienze attuariali e finanziarie 

Lingua ufficiale del Corso: inglese

Durata: 3 anni