Per partecipare all'Esame di Stato occorre presentare domanda entro i termini indicati per ciascuna professione dalle Ordinanze Ministeriali, indette annualmente.

Le domande di iscrizione vanno presentate unicamente tramite la procedura on-line.
Coloro che non sono in possesso di un account per accedere ai servizi web di UniTrento devono prima effettuare la registrazione con congruo anticipo rispetto alla scadenza (per il rilascio delle credenziali possono essere necessari fino a due giorni lavorativi).

La compilazione dovrà essere positivamente conclusa entro i termini di presentazione indicati nel documento “Calendario Esami di Stato” (vedi box download).

La domanda è da considerarsi a tutti gli effetti di legge come un’autocertificazione dei dati anagrafici e dei titoli dichiarati.
Si consiglia di completare la domanda di ammissione online con congruo anticipo rispetto alla scadenza, per evitare possibili problemi tecnici o sovraccarico della linea di comunicazione e/o dei sistemi applicativi. Dopo la scadenza dei termini non sarà più possibile modificare la domanda di iscrizione; sarà comunque disponibile per la sola consultazione.

Contributi e tasse di iscrizione

Il candidato è tenuto ad effettuare 2 pagamenti le cui ricevute andranno caricate online durante la procedura di compilazione della domanda (vedi apposita pagina web). 

Esonero tasse e contributi

E’ previsto l’esonero dal pagamento delle tasse e/o contributi di iscrizione nei seguenti casi:

  • coloro che hanno presentato regolare iscrizione alla I sessione, ma non si sono presentati alle prove, potranno iscriversi alla II sessione presentando una nuova domanda entro la data di scadenza, usufruendo dell’esonero totale dalle tasse e contributi di iscrizione;
  • coloro che hanno presentato regolare iscrizione alla II sessione, ma non si sono presentati alle prove, potranno iscriversi alla I sessione dell’anno successivo, presentando una nuova domanda entro la data di scadenza ed effettuando il versamento della sola tassa di € 49,58;
  • coloro che abbiano presentato regolare iscrizione ad una sessione usufruendo dell’esonero dai pagamenti (in quanto assenti alle prove della sessione precedente) e per gravi e comprovati motivi risultino nuovamente assenti alle prove, hanno diritto ad iscriversi alla sessione immediatamente successiva, presentando una nuova domanda entro la data di scadenza prevista effettuando il versamento della sola tassa di € 49,58.
    Per gravi e comprovati motivi si intendono: malattia, infortunio, lutto (perdita del coniuge, parenti entro il 2º grado avvenuta nei tre giorni precedenti o nei tre giorni successivi l’inizio della prima prova).

In fase di inserimento della domanda online, al posto delle ricevute di pagamento delle tasse, si dovrà allegare un'autocertificazione in cui il candidato dichiara di avvalersi dell'esonero tasse in quanto in possesso di uno dei requisiti sopra indicati.

Tutti i candidati sono ammessi con riserva alla prova d'esame.
L'Amministrazione, dopo aver effettuato i dovuti controlli, provvederà ad escludere i candidati che non siano in possesso dei requisiti di ammissione previsti. Nel caso in cui dalla documentazione presentata dal candidato risultino dichiarazioni false o mendaci, ferme restando le sanzioni penali di cui all'art. 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, lo stesso decadrà automaticamente dal diritto di ammissione all'esame senza che gli possano essere rimborsate le tasse e contributi versati.

Candidati non laureati

Possono partecipare agli esami di Stato anche coloro che all'atto della presentazione della domanda di ammissione non siano ancora in possesso del titolo accademico richiesto, purché lo conseguano entro i termini che verranno stabiliti dal Rettore e indicati nel documento Calendario Esami di Stato.
I candidati sono comunque tenuti a presentare regolare domanda di iscrizione all’esame entro i termini stabiliti per la sessione.

Saranno poi tenuti ad inviare via fax o email agli uffici di competenza (box contatti) un’autocertificazione relativa al conseguimento del titolo resa mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione (ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 e successive modifiche), redatta utilizzando l’Allegato “Fac-simile dichiarazione sostitutiva ES” (box Download)

Candidati ritirati/non idonei

I candidati che si ritirano durante le prove, come i candidati dichiarati non idonei in una delle prove d’esame, sono considerati respinti. Possono ripetere l'esame in qualunque sessione successiva ripresentando regolare iscrizione entro i termini stabiliti e pagando nuovamente i contributi previsti.
Sono obbligati a ripetere tutte le prove, anche quelle eventualmente superate nella precedente sessione.

Ritardo nella presentazione delle domande

Potranno eccezionalmente essere accolte domande di ammissione presentate entro 7 giorni dopo la scadenza qualora il Rettore, a suo insindacabile giudizio, ritenga che il ritardo sia giustificato da gravi motivi.

Per essere ammessi oltre i termini si dovrà presentare domanda in marca da bollo di € 16 indirizzata al Rettore.
In caso di accoglimento della domanda il candidato sarà ammesso alla sessione d'esame e dovrà effettuare l’iscrizione (per la modulistica cartacea da utilizzare nel caso di “iscrizione in ritardo” contattare gli uffici di competenza).
Oltre ai contributi previsti per l’iscrizione dovrà essere versata una mora di € 12.

Trattamento dati personali
Ai sensi dell’art.11 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” si informa che i dati personali forniti dai candidati saranno trattati, in forma cartacea e/o informatica, secondo la normativa vigente.
Con riferimento alla pubblicazione delle votazioni relative alle prove sulla pagina Web e all’albo dell’Università degli studi di Trento è facoltà del candidato avvalersi dell'opzione di pubblicare le sole iniziali del nome e cognome.
Il candidato che intenda usufruire di tale possibilità è tenuto ad informarne per iscritto gli uffici (e-mail: esami.stato [at] unitn.it oppure esamistato-ingegnere [at] unitn.it).