Corso di Dottorato in "Culture d'Europa. Ambiente, spazi, storie, arti, idee"

CONCORSO DI AMMISSIONE: 36° ciclo - anno accademico 2020/2021

Presso l'Università degli Studi di Trento è indetta la selezione pubblica per l'ammissione al 36° ciclo (a.a. 2020/2021) del Corso di Dottorato in Culture d'Europa. Ambienti, Spazi, Storie, Arti, Idee. 
In questa pagina vengono fornite le informazioni generali relative al bando di selezione e alla presentazione della domanda di ammissione.

Bando di selezione: pubblicato su questa pagina web in data 6 aprile 2020 e disponibile nel box "Download".

Apertura application online: disponibile a partire dal 7 aprile 2020 (vai all’application online)
Scadenza domanda di partecipazione al concorso: 21 maggio 2020, ore 16.00 (ora italiana).

Numero posti: 7
Numero borse (triennali)
: 7 , finanziate dall'Università degli Studi di Trento

Numero posti in sovrannumero: 2 (riservati a candidati e candidate in possesso dei requisiti previsti all’art. 20, comma 3 del Regolamento di Ateneo in materia di Dottorato di Ricerca).

Si invitano i candidati e le candidate a non attendere gli ultimi giorni antecedenti la data di scadenza per la presentazione della candidatura, ma a compilare la domanda con congruo anticipo.
L’Università non si assume alcuna responsabilità per eventuali malfunzionamenti dovuti a problemi tecnici e/o sovraccarico della linea di comunicazione, e/o dei sistemi applicativi né per la dispersione di comunicazioni derivanti da inesatte indicazioni del recapito da parte del/la candidato/a o da tardiva comunicazione del cambiamento di recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi imputabili a fatti di terzi, al caso fortuito e forza maggiore.

Inizio anno accademico: 1° novembre 2020
Durata del Corso di Dottorato: 3 anni
Lingua ufficiale del Corso: italiano

Calendario prove: non ancora disponibile

IMPORTANTE - Misure straordinarie per lo svolgimento delle prove orali in modalità telematica conseguenti all'emergenza sanitaria COVID-19: tutti i colloqui si terranno esclusivamente con modalità a distanza attraverso l'utilizzo di strumenti di connessione audio-video che consentano:
- la corretta identificazione dei partecipanti (attraverso una webcam);
- lo svolgimento della prova orale in forma pubblica.
Maggiori specifiche saranno definite dalla commissione giudicatrice e pubblicate tempestivamente alla presente pagina.

 

Ultimo aggionamento: 22 maggio 2020