Cultura, istruzione e ricerca sono i tre settori chiave per lo sviluppo della società, riconosciuti come obiettivo comune dai rappresentanti dell’Euroregione Euregio (Tirolo – Alto Adige – Trentino).

Nell’ambito di questo impegno condiviso, sono state avviate azioni concrete per sostenere la mobilità e l’interscambio, nonché favorire la ricerca tra le tre Università dell’area Euregio: L’Università di Trento, l’Università di Bolzano e l’Università di Innsbruck.

Formazione

Sul fronte della mobilità l’Euregio ha stanziato a partire dal 2015 un fondo di 100.000 € annui per tre anni a favore della mobilità fra le tre università di Trento, Bolzano e Innsbruck.

Nel 2019 la convenzione è stata rinnovata per ulteriori due anni.

Il  bando dell'edizione 2019 scadrà il 15 maggio 2019 e prevede un importo massimo finanziabile per progetto pari a €. 8.000.

Nell’ambito delle iniziative sono finanziabili le seguenti tipologie:

  • Joint Lectures oppure Joint Seminars
  • Iniziative di E-Learning 
  • Viaggi studio
  • Summer o Winterschool
  • Corsi congiunti 

con i seguenti criteri di valutazione:

  • qualità della proposta di progetto
  • numero di studenti partecipanti provenienti dalle tre università partner
  • attività che possano dare vita ad iniziative a lungo termine

Ricerca

A febbraio 2018  è scaduto il termine per la presentazione delle domande del terzo bando di ricerca fondato sulla collaborazione tra enti diversi con sede nei territori Euregio. 

La dotazione finanziaria di 3.200.000 di euro - prevista dal bando - è stata utilizzata per finanziare  progetti di alta qualità fondati sulla collaborazione tra enti diversi con sede nei territori Euregio.

Delle 56 proposte presentate 49 sono passate attraverso la fase di valutazione. Fra queste 7 sono state finanziate di cui 5 sono i progetti vincitori che vedono coinvolta l’Università di Trento in qualità di partner e coordinatore.

Il principale criterio di valutazione è stata l’eccellenza del curriculum dei ricercatori che coordinano le singole unità territoriali (in termini di numero, qualità, indipendenza, peer review, prestigio internazionale delle pubblicazioni) con particolare attenzione anche alla composizione del consorzio, privilegiando le collaborazioni trilaterali e fortemente integrate.

Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina dedicata EU Science Fund