Home > Didattica e Formazione > Corsi di formazione
Corsi di formazione
  • Corso di Studi di Genere presso il Dipartimenti di Lettere e filosofia (a.a. 2017-2018): il corso si pone l’obiettivo di illustrare i concetti fondamentali che definiscono gli studi di genere in  Europa e USA, e il dibattito interdisciplinare che caratterizza gli approcci teorico-metodologici relativi all’analisi delle rappresentazioni socio-culturali della differenza, per acquisire la capacità di interrogare criticamente le politiche e poetiche che determinano le differenze identitarie individuali e collettive. Il corso è tenuto in lingua inglese. Docente titolare: prof.ssa Giovanna Covi.
  • Corso di Diritto e genere, Facoltà di Giurisprudenza (a.a. 2017-2018): inserito nel corso di laurea magistrale in giurisprudenza, docenti , Sylviane Colombo, Anna Simonati, Eleonora Stenico. Il corso affronta le tematiche dei “gender studies”, con particolare riferimento ai riflessi in ambito giuridico.
  • Corso “Il genere nella società contemporanea”, inserito nel corso di laurea triennale in Sociologia e ricerca sociale, docente prof.ssa Francesca Sartori-
  • Ciclo di seminari "Gli stereotipi di genere nei libri di scuola e in contesti educativi: Laboratori di rilettura a più voci", all’interno di Lo studio della mente e l’arte di insegnare - Percorsi di aggiornamento per docenti della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria, 2017-2018, Dipartimento di Psicologia e Ricerca Sociale, con il coordinamento di Maria Micaela Coppola. Si tratta di un laboratorio di riflessione su questioni sempre più urgenti in una scuola e in una società in continua evoluzione. Titoli dei seminari e docenti: “‘Cucire coperte imbottite’: laboratorio di rilettura del Canone letterario” (Maria Micaela Coppola), “Una scuola, tante famiglie: diversità famigliari e pratiche educative” (Giulia Selmi), “Stereotipi a scuola: il caso della matematica e delle materie scientifiche” (Maria Paola Paladino), “Dopo il POLiTe (Pari Opportunità nei Libri di Testo): stereotipi sessisti nei libri di testo del Duemila” (Irene Biemmi). Date: venerdì 23 marzo, giovedì 5 aprile, martedì 10 aprile, venerdì 20 aprile 2018.
  • 19 settembre 2017 The Long Poem: Giornata di studio con Rachel Blau DuPlessis in collaborazione con il Seminario permanente di poesia del Dipartimento di Lettere e Filosofia (responsabile scientifica Giovanna Covi).
  • Corso di Studi di Genere presso il Dipartimenti di Lettere e filosofia (a.a. 2016-2017): il corso si pone l’obiettivo di illustrare i concetti fondamentali che definiscono gli studi di genere in  Europa e USA, e il dibattito interdisciplinare che caratterizza gli approcci teorico-metodologici relativi all’analisi delle rappresentazioni socio-culturali della differenza, per acquisire la capacità di interrogare criticamente le politiche e poetiche che determinano le differenze identitarie individuali e collettive. Il corso è tenuto in lingua inglese. Docente titolare: prof.ssa Giovanna Covi.
  • Corso “Il genere nella società contemporanea”, inserito nel corso di laurea triennale in Sociologia e ricerca sociale, docente Francesca Sartori-
  • Corso di Studi di Genere presso il Dipartimenti di Lettere e filosofia (a.a. 2015-2016): il corso si pone l’obiettivo di illustrare i concetti fondamentali che definiscono gli studi di genere in Europa e USA, e il dibattito interdisciplinare che caratterizza gli approcci teorico-metodologici relativi all’analisi delle rappresentazioni socio-culturali della differenza, per acquisire la capacità di interrogare criticamente le politiche e poetiche che determinano le differenze identitarie individuali e collettive. Il corso è tenuto in lingua inglese. Docente titolare: prof.ssa Giovanna Covi.
  • Corso di Diritto e genere, Facoltà di Giurisprudenza: inserito nel corso di laurea magistrale in giurisprudenza, docenti Stefania Scarponi, Sylviane Colombo, Anna Simonati. Il corso affronta le tematiche dei “gender studies”, con particolare riferimento ai riflessi in ambito giuridico, nelle aree di filosofia del diritto, diritto costituzionale, amministrativo e del lavoro, nonché nell’area di diritto ecclesiastico e penale.
  • Seconda edizione del laboratorio applicativo “Aspetti giuridici dell'orientamento sessuale e dell'identità di genere”, presso la Facoltà di Giurisprudenza.
  • Corso “Il genere nella società contemporanea”: inserito nel corso di laurea triennale in Sociologia e ricerca sociale, docente Francesca Sartori, esercitatrici Rossella Bozzon e Annalisa Murgia. Il corso esamina il concetto di genere nella sua evoluzione storica e attraverso i vari approcci teorici, al fine di porre in evidenza la sua centralità nella spiegazione delle differenze e delle disuguaglianze tra uomini e donne in diversi ambiti del sociale e in particolare nel campo dell’istruzione, del lavoro, della famiglia e della politica.
  • Corso di Studi di Genere presso il Dipartimenti di Lettere e filosofia (a.a. 2015-2016): il corso si pone l’obiettivo di illustrare i concetti fondamentali che definiscono gli studi di genere in Europa e USA, e il dibattito interdisciplinare che caratterizza gli approcci teorico-metodologici relativi all’analisi delle rappresentazioni socio-culturali della differenza, per acquisire la capacità di interrogare criticamente le politiche e poetiche che determinano le differenze identitarie individuali e collettive. Il corso è tenuto in lingua inglese. Docente titolare: prof.ssa Giovanna Covi.
  • Corso di Diritto e genere, Facoltà di Giurisprudenza: inserito nel corso di laurea magistrale in giurisprudenza, docenti Stefania Scarponi, Sylviane Colombo, Anna Simonati. Il corso affronta le tematiche dei “gender studies”, con particolare riferimento ai riflessi in ambito giuridico, nelle aree di filosofia del diritto, diritto costituzionale, amministrativo e del lavoro, nonché nell’area di diritto ecclesiastico e penale.
  • Seconda edizione del laboratorio applicativo “Aspetti giuridici dell'orientamento sessuale e dell'identità di genere”, presso la Facoltà di Giurisprudenza.
  • Corso “Il genere nella società contemporanea”: inserito nel corso di laurea triennale in Sociologia e ricerca sociale, docente Francesca Sartori, esercitatrici Rossella Bozzon e Annalisa Murgia. Il corso esamina il concetto di genere nella sua evoluzione storica e attraverso i vari approcci teorici, al fine di porre in evidenza la sua centralità nella spiegazione delle differenze e delle disuguaglianze tra uomini e donne in diversi ambiti del sociale e in particolare nel campo dell’istruzione, del lavoro, della famiglia e della politica.
  • LaReS - Nuovi diritti per una nuova uguaglianza. Lavoro, identità e orientamento sessuale nel tempo della crisi​ - ed. 2014

Quali condizioni e situazioni esperiscono le persone omosessuali, transgender e transessuali all’interno del mercato del lavoro e nei luoghi di lavoro? Quali scenari si delineano, se guardiamo all’ampio tema dei diritti di tale categoria di lavoratrici/tori, all’interno di un mercato in rapido e spesso convulso mutamento? Quali elementi positivi si presentano, in termini di riconoscimenti e cambiamento culturale e quali invece gli aspetti di discriminazione e marginalizzazione che ancora persistono? E, soprattutto, che tipo di strumenti si possono impiegare, allo scopo di contrastare tali discriminazioni, promuovendo una cultura dei diritti, del rispetto e dell’uguaglianza? 
Questi interrogativi sono alla base della giornata seminariale proposta da LaReS, finalizzata all’approfondimento del complesso e ancora scarsamente indagato rapporto tra orientamento e identità sessuale nel mondo del lavoro. 
Responsabili scientifici: Elisa Bellè, Alexander Schuster (Università degli Studi di Trento)

Nella pagina del sito Trento School of Management è possibile trovare informazioni dettagliate sullo svolgimento del corso.

  • LaReS - Diversity Management: orientamento sessuale e diversità di genere nei luoghi di lavoro - ed. 2013

​La logica alla base della giornata formativa prevede di fornire ai/alle partecipanti un approfondimento del diversity management con riguardo alla discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere sui posti di lavoro.
Gli obiettivi della giornata formativa saranno:   
- fornire un quadro teorico di riferimento per poter comprendere le pratiche di inclusione delle tematiche relative all’orientamento sessuale e all’identità di genere sul luogo di lavoro;
- fornire un quadro legislativo della situazione in Italia per quel che concerne l’orientamento sessuale e l’identità di genere sui posti di lavoro;
- offrire strumenti di tutela sul posto di lavoro e strategie per affrontare eventuali episodi di discriminazione anche in un’ottica positiva.
Responsabili scientifici: Beatrice Gusmano, Alexander Schuster (Università degli Studi di Trento)

Nella pagina indicata è possibile trovare informazioni dettagliate sullo svolgimento del corso.

  • LaReS - Benessere lavorativo e contrattazione - ed. 2012

A fronte dei rilevanti cambiamenti organizzativi che hanno caratterizzato il mercato del lavoro negli ultimi anni, ha assunto crescente rilevanza il tema del benessere lavorativo e organizzativo. Con questa espressione si fa riferimento alla qualità della relazione tra i soggetti e i contesti di lavoro, che include una pluralità di dimensioni, tra cui quella fisica, psicologica e sociale dell’esperienza lavorativa. All’interno della riflessione sul benessere nei contesti di lavoro assumono inoltre nuova luce e particolare rilevanza le questioni della conciliazione tra vita personale e vita lavorativa e delle diversità e delle differenze di genere, per le loro imprescindibili relazioni con la quotidianità dell’esperienza di lavoro degli individui. 
In questa prospettiva appare strategico prevedere occasioni di apprendimento e approfondimento per coloro che ricoprono posizioni di responsabilità all’interno delle organizzazioni sindacali.
Responsabili scientifici: Annalisa Murgia, Barbara Poggio (Università degli Studi di Trento)

Nella pagina indicata è possibile trovare informazioni dettagliate sullo svolgimento del corso.

  • Educare alla parità - Corso di formazione sull’educazione al genere e alla differenza - a.a. 2012/2013

Educare alla parità è un corso di formazione rivolto ad educatori/trici, insegnanti e professionisti/e dell’educazione interessati/e ad approfondire l’inserimento di un approccio di genere nella pratica educativa e didattica, sia sotto il profilo teorico che operativo, realizzato con il contributo della Provincia Autonoma di Trento. Il corso si articola in moduli tematici volti ad affrontare le questioni più significative nell’ambito delle differenze di genere in ambito educativo. In ogni modulo si alterneranno lezioni di tipo teorico volte a fornire ai/le partecipanti indicazioni interpretative sulle questioni in oggetto e lezioni di carattere pratico volte a tradurre queste indicazioni in strumenti di intervento e progettazione educativa.

  • Donne, Politica e Istituzioni - a.a. 2012/2013

Il Corso ‘Donne, Politica e Istituzioni’ è realizzato con il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità e costituisce una iniziativa specialistica a carattere formativo per la diffusione della cultura di genere nelle istituzioni culturali, sociali e politiche finalizzate a qualificare e aumentare la presenza e la partecipazione delle donne nella vita attiva. Il Corso mira a fornire le conoscenze necessarie alle donne per entrare nelle istituzioni e per partecipare maggiormente alla vita politica, e agli uomini per acquisire od accrescere la propria consapevolezza circa la necessità di essere “alleati” e co-autori del cambiamento dell’attuale cultura maschile dominante nell’ambiente politico, e non solo. La finalità generale del progetto formativo risiede quindi nel fornire una maggiore consapevolezza attorno al tema delle discriminazioni di genere e delle molteplici strategie di contrasto ad esse.

Nella pagina dedicata è possibile trovare informazioni dettagliate sullo svolgimento del corso.

  • Corso di Genere e Intercultura - a.a. 2008/2009

Il corso di Studi di Genere e Intercultura si configura come un’introduzione alle principali questioni critiche e  concetti di base che definiscono gli studi di genere quale sapere interdisciplinare e pratica interculturale, con particolare attenzione alle idee sviluppate negli USA e in Europa. Il concetto di genere viene presentato nelle sue varie articolazioni critiche, per riflettere sulle politiche identitarie e sul rapporto tra politica e cultura; analizzare il rapporti tra teoria, pratica e poetica; discutere strategie che possano favorire lo scambio interculturale e alimentare la consapevolezza delle politiche di genere in atto nei diversi contesti di studio e lavoro. Il concetto di intercultura, sul quale la Commissione Europea ha invitato a riflettere nel 2008, viene affrontato nelle sue diverse definizioni al fine di interrogarne le modalità di trasmissione e attuazione pratica; discutere il presunto conflitto fra diritti di genere e diritti di appartenenza culturale; offrire una panoramica delle articolazioni critiche del femminismo e del multiculturalismo per considerare le rappresentazioni e le azioni rivolte a nutrire una cultura della complessità e facilitare il superamento delle numerose e interdipendenti forme di discriminazione sociale—di genere, sesso, razza, etnia, religione, classe sociale, ideologia, lingua, ecc. 

  • Corso Pedagogie di Genere e Intercultura - a.a. 2008/2009

Il seminario Pedagogie di Genere e Intercultura è rivolto a insegnanti degli istituti superiori e a quanti, impegnati nel campo dell’educazione, siano interessati al dibattito sullo sviluppo di pedagogie interculturali di genere. Il seminario offre una riflessione con docenti provenienti da vari atenei europei impegnate nello sviluppo di programmi rivolti a sviluppare la comunicazione di saperi condivisibili attraverso culture, discipline, filosofie e lingue diverse, con attenzione alle politiche discorsive di genere. Le docenti fanno parte del gruppo di ricerca Athena3, una rete tematica dedita alla diffusione degli studi di genere nei curricula accademici e alla sperimentazione di una didattica collaborativa e interdisciplinare, per favorire la convivenza in Europa.