Programma formativo

Programma formativo

Durante il dottorato, la/lo studente dovrà:

  • acquisire competenze di alto livello in uno degli ambiti di ricerca ricompresi nel Corso;
  • acquisire metodologie e tecniche di ricerca e di analisi dei dati utili al proprio campo di studio;
  • ideare e realizzare una ricerca originale;
  • impegnarsi in attività di comunicazione dei propri risultati (ad es. attraverso la presentazione a conferenze e convegni e attraverso pubblicazioni scientifiche);
  • redigere una tesi e discuterla oralmente alla conclusione dei tre anni.

Queste attività sono funzionali al raggiungimento degli obiettivi formativi del dottorato, così come definiti dagli indicatori di Dublino per il III ciclo.

Per la realizzazione di questi obiettivi il corso di dottorato mette a disposizione specifiche risorse formative. Le principali sono:

  • Brevi corsi intensivi specifici per i dottorandi e calibrati sulle specifiche competenze individuali e del gruppo. L’offerta didattica viene predisposta annualmente, presentata nel Manifesto degli Studi e descritta nei relativi syllabi.
  • Supervisione: dall’inizio del percorso di dottorato ogni studente è affiancato da un/una tutor individuato all’interno del Collegio dei Docenti. Il/la tutor guida e supervisiona lo/la studente/essa in tutte le attività previste dal dottorato.
  • Collegio docenti: In colloqui individuali o in momenti più formali (ad es. esame di passaggio d’anno) il/la dottorando/a ha l’occasione di potersi confrontare con i membri del Collegio dei Docenti e ricevere input sulla propria ricerca.
  • Seminari e colloquia: organizzati dal corso di dottorato o dal dipartimento, o da altre strutture di UNITN.
  • Laboratori e attrezzature di ricerca: Per tutta la durata del Corso lo/la studente/essa hanno accesso ai laboratori e alle attrezzature di ricerca del DipSCO, e – previ accordi in tal senso – delle università partner. Potranno inoltre ricevere assistenza dal personale tecnico di supporto.
  • Internazionalizzazione e Mobilità: il corso di dottorato prevede un periodo di studio e di ricerca di sei mesi presso un’istituzione di ricerca straniera e la partecipazione a conferenze di settore, convegni, workshop, scuole metodologiche e analogo.
  • Sostegno alla mobilità e alla ricerca: Il Regolamento d’Ateneo prevede la maggiorazione della borsa pari al 50% per il periodo trascorso all’estero, a questo si aggiunge un contributo dal corso di dottorato per le spese di viaggio. Per partecipare a conferenze, convegni workshop e analogo ogni studente riceve una dotazione personale annuale. Questa può essere utilizzata anche per acquistare materiale di ricerca. Infine, tenuto conto del budget annuale, il Corso di dottorato concede, qualora ve ne sia richiesta, un contributo per la partecipazione a scuole metodologiche.
  • Postazione di lavoro e computer: Ad ogni dottoranda/o viene assegnata una postazione di lavoro in uno studio in condivisione con altri/e dottorandi/e. A chi ne fa richiesta è, inoltre, dato in prestito un computer portatile per l’intero triennio a titolo gratuito.
  • Risorse bibliografiche: I/le dottorandi/e hanno pieno accesso alle risorse del Sistema Bibliotecario dell'Università di Trento.
  • Corsi di lingue: I dottorandi e le dottorande hanno accesso a tutte le risorse del CLA - Centro Linguistico di Ateneo.

 

Contatti 
Corso di dottorato in Scienze Cognitive
corso Bettini, 84 - 36068 Rovereto (TN)
Tel. 
+39 0464 808610