Norme e regolamenti

Le disposizioni che disciplinano la Scuola di Dottorato sono reperibili nel Regolamento di Ateneo in materia di Dottorato di Ricerca e nelle Norme Attuative della Scuola (vedi area di Download).

Procedura di missione
Per quanto concerne la procedura di missione si ricorda che la missione non può avere come destinazione la propria residenza, o la sede del Dottorato (Trento).

PRIMA DI ANDARE IN MISSIONE: accedere alla pagina personale "MyUnitn"; cliccare su "Gestione trasferte"; leggere tutte le istruzioni e procedere con la compilazione del modulo "Richiesta autorizzazione missione"; cliccare "Invia autorizzazione". La richiesta di autorizzazione missione va compilata con congruo anticipo; non possono essere accettate le richieste pervenute in data coincidente o dopo la data prevista per la partenza.

AL RIENTRO DALLA MISSIONE: accedere alla pagina personale di "MyUnitn"; cliccare su “Gestione trasferte”. Per ricevere il rimborso delle spese sostenute è necessario compilare la "Richiesta Liquidazione Missione". In seguito alla compilazione e alla descrizione delle spese di cui si intende richiedere il rimborso, consegnare gli originali dei documenti all'Ufficio Approvvigionamenti e Contabilità Città, in via Verdi n. 26-Dipartimento di Sociologia, II piano. NB: se il totale delle spese supera l’importo di Euro 77,47, alla consegna dei documenti, deve essere allegata una marca da bollo di 2,00 Euro.

Periodo di studio/ricerca in Italia
I dottorandi che trascorrono un periodo di studio/ricerca in Italia superiore ad una settimana, assieme alla richiesta di missione on-line, devono far pervenire via e.mail alla Coordinatrice il parere favorevole del proprio tutor. Per missioni in Italia inferiori alla settimana, dottorandi devono compilare solo la richiesta di missione on-line.

Periodo di studio all’estero
I dottorandi dell’indirizzo in Studi di filologia classica ottempereranno a quanto previsto dal programma di collaborazione tra le sedi italiane e quelle estere ovvero – per particolari esigenze di ricerca – trascorreranno un periodo di studio e di frequenza alla didattica in una sede estera convenzionata tramite appositi accordi di cotutela.

Nel corso del secondo anno i dottorandi dell’indirizzo in Studi letterari e linguistici in cotutela di tesi dovranno trascorrere un periodo di studio e di frequenza della didattica nella sede estera convenzionata nei termini previsti dall’accordo. Ai dottorandi di questo indirizzo specialistico è comunque consigliato, anche in assenza di accordi di cotutela,  una volta soddisfatto l’obbligo di frequenza della didattica offerta, un periodo di ricerca presso istituzioni estere.

A partire dal II anno è richiesto ai dottorandi degli indirizzi in Studi filosofici, Studi sui beni culturali e Studi storici un periodo di studio all'estero di almeno tre mesi, non necessariamente continuativi, presso istituzioni estere qualificate, previa approvazione del tutor.
Il soggiorno di ricerca all’estero raccomandato ai dottorandi di ciascun indirizzo si svolgerà presso istituti con i quali sono già attivi accordi istituzionali  o presso università o centri di ricerca esteri particolarmente qualificati per gli ambiti di ricerca entro i quali si inseriscono i loro progetti dottorali.

Qualunque periodo di studio all’estero deve essere preventivamente concordato con il Tutor e da lui approvato; in caso di periodo all'estero inferiore ai sei mesi, il Tutor è tenuto a comunicare il proprio parere favorevole (anche per e-mail) al Coordinatore; al Collegio dei Docenti in caso di periodo all'estero superiore ai sei mesi. A seconda dei casi, l'autorizzazione dovrà poi essere richiesta:

  • al Coordinatore, se il periodo all'estero è di durata inferiore a sei mesi, tramite modulo nell'area Download e successiva richiesta di missione on-line nella pagina personale "MyUnitn"; 
  • al Collegio dei Docenti, se di durata superiore a sei mesi, tramite lettera al Collegio e successiva richiesta di missione on-line nella pagina personale "MyUnitn".

Al termine di ogni periodo all’estero è richiesto al dottorando di presentare alla Divisione Supporto Corsi di Dottorato e Alta Formazione Polo Città e Rovereto in via Verdi, 26-Dipartimento di Sociologia, I piano un'attestazione rilasciata dall’istituzione ospitante che riporti il periodo e le attività svolte presso di essa.

Il dottorando titolare di borsa di studio ha diritto, per il periodo che trascorrerà all'estero, alla maggiorazione della borsa (si veda la pagina Maggiorazione di Borsa di Dottorato per ogni informazione al riguardo); il dottorando non titolare di borsa può chiedere il trattamento di missione (si veda “Procedura di missione” in alto nella presente pagina).