L’attività di ricerca del gruppo di Ingegneria sanitaria-ambientale è finalizzata a progettare e gestire tecnologie destinate al controllo e alla prevenzione degli impatti negativi sull’uomo e sull’ambiente attraverso l’uso delle risorse idriche, gli scarichi liquidi, le emissioni gassose e i rifiuti.

Le linee di ricerca attivate approfondiscono le tematiche legate a trattamento reflui civili e industriali, trattamento rifiuti, biomasse di scarto e implicazioni sulla qualità dell’ambiente. Gli ambiti di ricerca comprendono inoltre le tematiche della qualità delle acque destinate al consumo umano e le tecnologie di bonifica dei suoli contaminati e di risanamento di laghi eutrofizzati. Completano il quadro i settori della gestione della qualità dell’aria outdoor e indoor.

Il gruppo costituito da professori, ricercatori, assegnisti di ricerca, dottorandi, tesisti, collaboratori e personale tecnico svolge la sua attività principalmente presso il DICAM,  mentre attività sperimentali sono svolte in laboratori/container attrezzati (presso il depuratore Trento Nord) o presso impianti a scala reale.