Corale polifonica
Cosa è la Corale Polifonica Unitrento?

È il coro ufficiale dell’ateneo di Trento. Sostenuto anche istituzionalmente dal Rettorato, persegue il duplice scopo di porsi al servizio dell’università per accompagnare le sue manifestazioni ufficiali (inaugurazione dell’anno accademico, assemblea aperta di Ateneo, ecc.) ed al tempo di offrire una proposta di percorso educativo musicale e associativo, aperto e inclusivo. Per questo la Corale è interamente gestita da persone e con competenze interne all’ateneo (i promotori e i coristi sono tutti legati all’università).

Cosa canta?

Dato lo scopo primario di servizio, il repertorio ufficiale prevede in primis tre brani: Gaudeamus igitur, inno italiano e inno europeo. Ma il coro sta curando anche la preparazione di un repertorio concertistico. Nel suo primo semestre si sta dedicando a brani di rara esecuzione nelle formazioni canore universitarie. Ad esempio, le laude filippine del Cinquecento. Il maestro del coro, prof. Gozzi sta poi preparando ulteriori sorprese. Venite a scoprirle! Molto peraltro dipende anche dall’organico. Attualmente è composto di circa 150 coristi ma con una distribuzione di netta prevalenza delle voci femminili. Inoltre si tratta per la sua natura di un organico soggetto a frequente turn over.

Chi può partecipare e con quali requisiti?

Sono ben accolti tutti gli studenti iscritti all’Università, gli studenti in Erasmus, il personale docente (strutturato e a contratto), gli assegnisti, i dottorandi di ricerca, il personale tecnico e amministrativo, gli ex studenti e coloro che hanno o hanno avuto una qualche collaborazione continuativa con l’Ateneo, senza limiti di età. Per cantare nel coro non occorre saper leggere la musica, sebbene sia apprezzata la conoscenza almeno delle nozioni elementari di teoria e solfeggio: basta essere intonati e avere una certa facilità nel cantare per imitazione. Chi desidera entrare nel coro può farne richiesta scrivendo a corale.polifonica [at] unitn.it. È prevista una audizione preliminare, normalmente ogni giovedì alle ore 19.45. Il pezzo d’obbligo per l’audizione è Tanti auguri a te. In caso di valutazione positiva, si può partecipare immediatamente alle prove; in caso contrario, l’audizione è comunque ripetibile. In funzione propedeutica all’ingresso nel coro è a disposizione anche la classe allievi base.

Quale impegno e quali oneri comporta la partecipazione?

L’impegno primario che si richiede al corista è di partecipare assiduamente alla prova settimanale, dagli inizi di ottobre ai primi di giugno, tutti i giovedì dalle 20 alle 21.45 nell’Auditorium del Dipartimento di Lettere e Filosofia (Via Tommaso Gar, 14). In prossimità degli eventi o per qualche urgenza si potranno prevedere eccezionalmente due prove settimanali. Gli impegni concertistici saranno decisi in base alle richieste, alla qualità del coro e alla disponibilità dei coristi. In secondo luogo si raccomanda a ciascun corista di ripassare le partiture anche individualmente. Viceversa, non sono chieste quote di iscrizione o contributi straordinari.

Quali vantaggi e agevolazioni consente la partecipazione?

Al momento attuale la partecipazione al coro è impostata come esperienza seria ma libera e non strutturata, in forma di puro volontariato. Pertanto non sono previsti crediti formativi, premi o borse di studio. La dotazione attuale del corista consiste nelle partiture e nella cartellina ufficiale dell’ateneo. Non vi sono per ora altri gadget, come ad es. la divisa (per cui, ciascun corista è richiesto di dotarsi di abbigliamento nero da concertista a proprio carico). Per altro verso, il corista beneficia del percorso di maturazione personale nelle competenze musicali: nozioni di respirazione e di vocalità, essenziali per garantire buona qualità esecutiva, saranno fornite durante le prove; se nel tempo si punterà a raggiungere importanti esiti artistici, saranno organizzati momenti specifici di preparazione vocale. Per chi invece è proprio alle prime armi e necessita di un aiuto sull’intonazione e sulla preparazione vocale è a disposizione la classe allievi base.

A chi ci si deve rivolgere?

Al direttore del coro, prof. Marco Gozzi (Dipartimento di Lettere e Filosofia, marco.gozzi [at] unitn.it) per domande o proposte in materia musicale e sul repertorio; al coordinatore, prof. Massimo Zortea (Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica, massimo.zortea [at] unitn.it) per domande o proposte su questioni organizzative/logistiche o sulla classe allievi base.