La co-tutela di tesi rappresenta una forma di internazionalizzazione specificatamente rivolta a dottorandi e dottorande e prevede il rilascio di un doppio titolo che ha valore in due diversi Paesi. 
Il percorso di co-tutela richiede lo svolgimento di un periodo di ricerca alternato e approssimativamente equivalente presso l'Università degli studi di Trento e l'università partner. 
La tesi di dottorato, elaborata sotto la guida di due supervisori (o direttori di tesi), viene discussa in un'unica sede. 

Attivazione

L’Università degli studi di Trento ha già attivato numerose convenzioni di co-tutela di tesi con diversi Paesi in tutto il mondo. 
Ogni co-tutela di tesi si svolge di solito nell’ambito di un accordo quadro preliminare (intergovernativo oppure bilaterale tra due atenei) e su una convenzione ad personam (Individual Co-tutelle Agreement o ICA) che vincola le istituzioni universitarie partner.

Attualmente esistono accordi quadro intergovernativi in materia di co-tutela di tesi con:

  • Francia
  • Germania
  • Spagna
  • Svizzera

Per maggiori dettagli sui singoli accordi vedi il box "Download".
Qualora si intenda avviare una co-tutela con Università appartenenti a uno di questi Paesi si può procedere direttamente alla stipula della convenzione nominativa specifica (ICA).

In assenza di un accordo quadro intergovernativo in materia di co-tutela di tesi tra l’Italia e il Paese dell’università partner è solitamente necessario predisporre un accordo quadro generico tra i due atenei (General Agreement), allegando come Annex I una bozza di convenzione individuale di co-tutela di tesi (Individual Co-tutelle Agreement) da siglare ogni qualvolta ci sia un interesse allo scambio.
Il General Agreement è approvato sia dal Collegio dei Docenti del corso di Dottorato di riferimento sia nei rispettivi Consigli di Dipartimento, prima di essere inoltrato alla firma dei due Rappresentanti legali.
Entrambi i facsimili sono disponibili presso la Divisione Supporto Corsi di Dottorato e Alta Formazione, Polo di riferimento (vedi Box Contatti in fondo alla pagina).

Destinatari

Dottorandi e dottorande preferibilmente al 1° o al 2° anno di corso che afferiscono:

  • a un corso di Dottorato dell’Università di Trento (Home University) e intendono chiedere l’attivazione di un percorso di co-tutela con un’istituzione all’estero (Host University): co-tutele OUTGOING;
  • a un corso di Dottorato presso un’istituzione all’estero (Home University) e intendono chiedere l’attivazione di un percorso di co-tutela con l’Università di Trento (Host University): co-tutele INCOMING.

Requisiti e procedure

Gli aspetti fondamentali, comuni a tutti gli accordi, da considerare per un percorso di co-tutela sono:

  • iscrizione obbligatoria ad un corso di Dottorato, secondo le normative vigenti in uno dei due Paesi (ad es. in Italia la durata minima del Dottorato è di tre anni);
  • parere favorevole del Collegio dei Docenti del corso di Dottorato o del corrispondente organo accademico dell’istituzione partner;
  • stipula di una convenzione nominativa (conforme all’accordo quadro), firmata dai due Rappresentanti legali;
  • svolgimento della ricerca in periodi alterni (approssimativamente equivalenti presso ciascuna sede e per un periodo minimo indicativo di un semestre a fronte dei 36/48 mesi dell’intero corso di Dottorato) nelle Istituzioni dei due Paesi, sotto la supervisione dei due direttori di tesi/supervisori (uno per ognuna delle due università partner);
  • valutazione dell’attività di ricerca svolta, effettuata congiuntamente dalle due università partner (secondo quanto stabilito nell’Individual Agreement);
  • superamento di un esame finale dinanzi a una commissione composta in misura paritaria da docenti/rappresentanti scientifici di entrambe le Istituzioni;
  • rilascio del titolo di Dottore di Ricerca, e del corrispondente titolo accademico da parte di ciascuno dei due atenei partner, nel rispetto della legislazione del singolo Paese;
  • pagamento dei contributi di iscrizione presso una delle due istituzioni, solitamente presso l'Ateneo di appartenenza/Home University (sede amministrativa).

Prima di procedere alla compilazione della richiesta online per l’attivazione di un percorso di Dottorato in co-tutela si suggerisce di:

  • prendere gli opportuni contatti con gli uffici amministrativi di competenza presso entrambe le università per verificarne la fattibilità dal punto di vista della normativa/regolamentazione dello specifico Paese/Istituzione (per es. tempistiche e requisiti da soddisfare per l’iscrizione, regole inerenti lo svolgimento dell’esame finale, esigenze dei partner in merito al periodo di permanenza all'estero e al pagamento tasse, ecc.);
  • individuare un docente presso l’Ateneo di appartenenza (Home University) con il quale approfondirne la sostenibilità dal punto di vista accademico e scientifico;
  • identificare presso la Host Institution:
    - un Corso di Dottorato riconducibile, per contenuti, al Dottorato a cui si è iscritti presso la Home University;
    - un referente scientifico (direttore di tesi/supervisor), possibilmente con il supporto del docente di riferimento, presso l’Ateneo di appartenenza/Home University.

Conseguimento del doppio titolo 

Per il conseguimento del doppio titolo è necessario soddisfare i requisiti previsti da entrambe le sedi. 
I regolamenti variano da Paese a Paese per questo, al momento della domanda di ammissione all’esame finale, è importante informarsi preventivamente presso l’Università partner di eventuali ulteriori adempimenti richiesti.

Procedure