Borse a tematica vincolata - 33° ciclo

Il progetto di ricerca prevede lo studio, in prospettiva multidisciplinare, dell’intelligenza artificiale, della robotica e della robotica umanoide. Si dovranno trattare i profili giuridici, quelli etici e i temi legati all’impatto dell’intelligenza artificiale e della robotica sulla società.

Il dottorando, in collaborazione con i gruppi di ricerca di Robotica, Nanotecnologia e machine learning dell’Istituto Italiano di Tecnologia (Genova) e del progetto Biodiritto della Facoltà di Giurisprudenza (Trento), svolgerà un’analisi approfondita delle tematiche coinvolte e predisporrà una serie di modelli che possano dare un’efficace risposta alle sfide giuridiche ed etiche poste dall’intelligenza artificiale e dalla robotica.

Abilità (in parte richieste e in parte da acquisire durante il periodo di ricerca):

Il dottorando dovrà essere fortemente motivato nello svolgere una ricerca multidisciplinare, con interessi negli ambiti giuridico ed etico. È richiesta un’eccellente conoscenza dell’inglese e dell’italiano, oltre alla disponibilità a viaggiare e operare in attività congiunte tra l’Istituto Italiano di Tecnologia e il progetto Biodiritto. Esperienze internazionali documentate e un percorso di studi in diritto e scienze della vita, biodiritto ed etica saranno prese in particolare considerazione.

Responsabili del progetto:

  • Roberto Cingolani: roberto.cingolani [at] iit.it
  • Carlo Casonato: carlo.casonato [at] unitn.it