Metodo per identificare intermedi

Dipartimento/Centro: Dipartimento di Fisica / Dipartimento di Biologia Cellulare, Computazionale e Integrata - CIBIO 
Inventori: Emiliano Biasini (UniTrento/Telethon), Pietro Faccioli  (UniTrento/INFN) 
Applicazioni: Individuazione di nuovi stati intermedi nel processo di folding delle proteine
Parole chiave: Protein Inactivation, Folded Intermediate Targeting 
Dati bibliografici: numero della domanda: 102018000007535 (deposito italiano); data di priorità: 26/07/2018
Titolari: Università di Trento, INFN, Telethon
Disponibilità: disponibile per licenza o cessione brevettuale

Descrizione

L'invenzione riguarda un metodo innovativo di scoperta dei farmaci basato sull'identificazione a livello computazionale degli stadi intermedi della proteina al fine di evitarne il folding e portare così la proteina alla degradazione. Queste tecnologie consentono di ridurre drasticamente il costo computazionale nella simulazione dei processi di folding delle proteine, portando all'identificazione degli stadi intermedi e mantenendo una risoluzione elevata a livello atomico.

Dispositivo e metodo per misurazioni di visibilità

Dipartimento/Centro: Dipartimento di Fisica 
Inventori: Leonardo Ricci (UniTrento), Mario Scotoni  (UniTrento) 
Applicazioni: monitoraggio della visibilità in ambiti stradali/autostradali, monitoraggio della visibilità in ambiti ferroviari e aeroportuali, valutazioni oggettive della visibilità in ambito sportivo e industriale.
Parole chiave: portata ottica meteorologica, misura della visibilità, monitoraggio della visibilità
Dati bibliografici: numero della domanda: 102018000005817 (deposito italiano); data di priorità: 29/05/2018, concesso il 29/5/2018
Titolari: Università di Trento
Disponibilità: disponibile per licenza o cessione brevettuale

Descrizione

L' invenzione riguarda un dispositivo automatico di dimensioni ridotte per la misura della visibilità che  risulta costruttivamente semplice e che non richiede particolari accorgimenti di messa a punto, in modo da poter essere posto in condizioni operative in tempi brevi.

Sistema e procedimento di quantificazione della dominanza oculare

Dipartimento/Centro: Centro: CIMeC - Centro Interdipartimentale Mente/Cervello
Inventori: Uri Hasson (UniTrento), Giuseppe Notaro (UniTrento), Valeria D'Andrea
Applicazioni: applicazioni di sicurezza che usano caratteristiche biometriche; customizzazione di ambienti in realtà virtuale (VR) e riduzione della nausea da VR; test clinici o di idoneità (es. per piloti)
Parole chiave: dominanza oculare; biometria; esame oculistico; test idoneità
Dati bibliografici: numero della domanda: 102020000022120 (deposito italiano); data di priorità:18/09/2020
Titolari: Università di Trento
Disponibilità: disponibile per licenza o cessione brevettuale

Descrizione

L'invenzione riguarda un metodo per misurare la dominanza oculare usando un dispositivo di disegno, un computer e un monitor. L'apparato è semplice da settare e permette di ottenere velocemente una misura robusta.

Processo per la produzione di corpi ceramici comprendenti nanofibre di nitruro o carburo di silicio e corpi ceramici così ottenuti

Dipartimento/Centro: Dipartimento di Ingegneria Industriale
Inventori: Giandomenico Sorarù (UniTrento), Emanuele Zera (UniTrento), Jana Prasanta (UniTrento)
Applicazioni: isolante termico/elettrico, schermo radar,  rinforzo per materiali compositi, supporto catalitico
Parole chiave: materiali compositi, corpi ceramici, nanofibre di nitruro, carburo di silicio 
Dati bibliografici: numero della domanda: 102017000133208 (deposito italiano); data di priorità: 21/11/2017
Titolari: Università di Trento
Disponibilità: disponibile per licenza o cessione brevettuale

Descrizione

L'invenzione riguarda un processo per la produzione di corpi ceramici comprendenti da nanofibre di nitruro o carburo di silicio, e i corpi ceramici ottenuti tramite il processo.

Dispositivo per determinare le proprietà meccaniche di nanomateriali e metodo relativo

Dipartimento/Centro: Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica
Inventori: Nicola Pugno (UniTrento),  Maria Pantano (UniTrento); Giorgio Speranza (FBKr) 
Applicazioni: nanomeccanica bio-ispirata, nuovi materiali con caratteristiche di alte prestazioni, caratteristiche meccaniche di nanomateriali, caratterizzazione meccanica di materiali monoatomici e film ultrasottili
Parole chiave: nanomateriali, proprietà meccaniche, prove di trazione
Dati bibliografici: numero della domanda: 102017000108535 (deposito italiano); data di priorità: 28/09/2017, concesso il 11/12/2019
Titolari: Università di Trento
Disponibilità: disponibile per licenza o cessione brevettuale

Descrizione

L’invenzione si riferisce ad un innovativo setup per eseguire prove di trazione su nanomateriali, come microfibre, film ultrasottili, inclusi strati monoatomici come il grafene. Al fine di determinare le proprietà meccaniche di nanomateriali il dispositivo utilizza un substrato sul quale è ancorabile un provino di nanomateriale, che viene meccanicamente collegato da un lato ad un attuatore e dal lato opposto ad un sensore. Il substrato è configurato in maniera tale da generare una propria linea di frattura in una posizione prefissata e dividere così il substrato in due parti, la prima parte connessa all’attuatore la seconda al sensore, consentendo un movimento relativo fra le parti.