La Corale polifonica e Orchestra dell’Università di Trento è un’associazione culturale nata nel 2016 dall’iniziativa dei professori Marco Gozzi e Massimo Zortea, con l’obiettivo di coinvolgere tutte le voci e gli strumenti dell’Ateneo in un progetto musicale educativo. 

L’iniziativa è rivolta a tutta a tutta la comunità universitaria e offre la possibilità di condividere la propria passione e curiosità per la musica in un ambiente inclusivo e dinamico.

L’associazione è composta da due sezioni: la Corale polifonica e l’Orchestra, che spesso collaborano insieme nei vari appuntamenti e nei concerti istituzionali. 

Come partecipare

La partecipazione è aperta a studenti e studentesse, docenti, ricercatori e ricercatrici, personale tecnico-amministrativo e agli alumni dell’Università di Trento.

Per cantare nella Corale polifonica non è necessario avere particolari esperienze musicali, né competenze in teoria e solfeggio. 
Per entrare a far parte della corale scrivi un’e-mail a corale.polifonica [at] unitn.it con oggetto: “mi interessa cantare”.
Verrà effettuata una prova d’ascolto per verificare il registro vocale.

Per suonare nell’Orchestra, scrivi una mail a orchestra [at] unitn.it con oggetto: “mi interessa suonare”, indicando lo strumento ed eventuali studi musicali.
In base al numero delle richieste e alle necessità di organico verrà fatta una selezione.

Le prove della Corale si svolgono il giovedì dalle ore 20 alle 21.45 nell’Auditorium di Palazzo Paolo Prodi, sede del Dipartimento di Lettere e Filosofia, mentre quelle dell’Orchestra si svolgono sempre il giovedì dalle 19 alle 21 in aula 130 di Palazzo Paolo Prodi.

Cosa canta la corale?

Il repertorio della corale spazia dal Medioevo al Novecento, con incursioni anche nella musica popolare e nella canzone d’autore, senza alcuna preclusione di generi o stili.

Nel corso degli anni si sono susseguiti, inoltre, diversi progetti originali e di grande spessore culturale con riscoperte di repertori poco conosciuti. Ne sono esempi i progetti L’alba della modernità con villanelle, villotte, laude e canti carnascialeschi del Cinque-Seicento; la realizzazione di ben due colossali messe a otto voci di Orazio Benevoli, assieme alla Corale Città di Trento diretta dal maestro Roberto Gianotti; un progetto con il Teatro Sociale di Trento in occasione delle Feste Vigiliane 2019; una raccolta di capolavori corali di Antonín Dvořák, eseguita durante la rassegna universitaria UNInCANTO di Urbino; il concerto per Oboe in Re minore di Alessandro Marcello (totalmente inedito), in cui le voci sostituiscono gli strumenti dell’orchestra. 

Cosa suona l’orchestra? 

Il repertorio spazia dal rinascimentale fino al contemporaneo. L'orchestra è impegnata sia nei concerti in cui la si vede protagonista, che in quelli in sinergia con la Corale Polifonica. Inoltre, non mancano occasioni di collaborazione con altre realtà universitarie e non.

Oltre al gruppo strumentale c'è la possibilità di partecipare a gruppi cameristici, creati ad hoc in base alle disponibilità e agli eventi.

Quale impegno comporta la partecipazione?

L’impegno primario che si richiede al corista/musicista è di partecipare assiduamente alla prova settimanale, dagli inizi di ottobre ai primi di giugno, tutti i giovedì. Per ragioni organizzative e di tutela della persona, il corista e il musicista sono invitati ad entrare a far parte dell’associazione, assumendo la qualifica di socio. 

Come diventare socio?

Per esigenze logistiche la Corale Polifonica e Orchestra sono strutturate in forma di organizzazione di volontariato (ODV). Chi aderisce all’associazione può quindi scegliere di essere socio uditore, per un massimo di un anno o direttamente socio ordinario. Per diventare socio è necessario, in entrambi i casi, presentare richiesta scritta al Consiglio di Amministrazione (è possibile richiedere i moduli alla segreteria dell’associazione via e-mail oppure direttamente alle prove). 

Una volta che il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l’ammissione a socio, ai soci ordinari viene richiesto di versare la quota sociale (fissata per il 2020 a 10 €), che vale per tutta la durata dell’anno solare (01/01/2020 – 31/12/2020), ai soci uditori non è richiesto il versamento della quota limitandone conseguentemente i benefit di cui gode invece il socio ordinario pagante.

Quali sono i diritti e doveri del socio?

Il socio ordinario ha il diritto di: partecipare a tutti i concerti e le manifestazioni in cui presenzia l’ente; votare e/o essere votato in assemblea per gli organi sociali; ricevere tutti gli spartiti e la cartellina da concerto con il logo dell’associazione; partecipare gratuitamente alle cene sociali (tradizionalmente quella di inizio anno, dove celebriamo l’accoglienza dei nuovi soci, quella del compleanno della Corale, intorno al 15 giugno, e quelle dopo i concerti principali); partecipare alla trasferta annuale di primavera.

La quota di socio ordinario offrirà inoltre la copertura assicurativa ad personam per infortuni durante le prove e i concerti, oltre a tutti i numeri annuali di “Coralità” (rivista della Federazione dei cori del Trentino).

Il socio ha il solo dovere di corrispondere la quota annuale fissata, di partecipare alle assemblee e rispettare gli impegni che comporta l’adesione a socio.

Prossimi eventi 

  • Workshop Masterclass | Regole di Malosco - 21-22 novembre 2020 (Coro e Orchestra)  
  • Inaugurazione dell’anno accademico 2020-2021 | novembre-dicembre 2020 (Coro e Orchestra) 
  • Flashmob | Trento, Dipartimenti di Collina - 2 dicembre 2020 (Coro e Orchestra)
  • Flashmob | Trento, Dipartimenti di Valle - 3 dicembre 2020 (Coro e Orchestra)
  • Concerto di Natale | Trento, Chiesa di Santa Maria Maggiore - 17 dicembre 2020 (Coro e Orchestra)
  • Convegno nazionale "Musica e terza missione" | Roma-Università Roma Tre, Teatro Palladium - 21 aprile 2021 (Orchestra) 

Contatti

Per informazioni riguardanti la Corale Polifonica: corale.polifonica [at] unitn.it
Per informazioni riguardanti l’Orchestra: orchestra [at] unitn.it
Oppure rivolgersi alla segreteria dell’associazione: catia.civettini [at] unitn.it